Fondata nel 1898, l’Ali è la prima agenzia letteraria nata in Italia e una delle pochissime al mondo a poter vantare oltre un secolo di storia.

Un passato illustre che ha avuto come protagonisti Augusto Foà, il geniale fondatore, il figlio Luciano, futuro fondatore di Adelphi e Erich Linder, figura leggendaria nel mondo dell’editoria internazionale.

Al tempo stesso un presente dinamico, aperto alle nuove sfide, capace di coniugare tradizione e modernità; una realtà che vede alla guida dell’Ali Donatella Barbieri, che ha rilevato l’agenzia nel 1988, alla quale nel luglio 2008 si affianca Chiara Boroli, entrambe appartenenti a famiglie di editori dove il libro e la cultura sono sempre stati tema del vivere quotidiano.

Con loro lavora un qualificato gruppo di collaboratori specializzati nelle diverse aree linguistiche e nel complesso e delicato lavoro di amministrazione dei diritti d’autore e dei contratti editoriali.

L’Ali, che nel 2008 ha raggiunto il traguardo dei 110 anni di attività, rappresenta in esclusiva in Italia numerose agenzie letterarie e case editrici straniere e rappresenta in esclusiva in Italia e all’estero decine di scrittori italiani; inoltre l'Agenzia Letteraria Internazionale promuove in tutto il mondo i diritti di traduzione delle Opere di Andrea Camilleri pubblicate in Italia dalla casa editrice Sellerio.

A questa attività si affianca quella di scouting e un accurato servizio di valutazione (a pagamento) dei dattiloscritti.

L’Ali ha sede a Milano nel cuore del centro storico, a pochi passi dalla basilica di Sant’Ambrogio.